Liszt maestro di Piano


Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.annarastelli.com/home/wp-content/themes/AnnaRastelliTheme/functions.php on line 130

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=http://www.annarastelli.com/liszt-maestro-di-piano/): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.annarastelli.com/home/wp-content/themes/AnnaRastelliTheme/functions.php on line 130
29 novembre 2013 / Comments: 0

Caroline Butini-Boissier

Caroline Butini-Boissier (1785 a�� 1835)

Un gran numero di composizioni e non poche esibizioni di fronte a personaggi illustri come Franz Liszt, che poi divenne maestro della figlia ValA�rie, non bastano a regalare a Caroline Butini-Boissier una notorietA� che superi quella della sua celebre cronaca delle lezioni di pianoforte di Liszt, durante l’inverno del 1832. Il piA? vivido racconto delle lezioni di pianoforte del giovanissimo musicista, che giA� era una leggenda.

Caroline Butini era nata a Ginevra nel 1785 durante gli anni di Rousseau, che preconizzava la medesima educazione per ragazzi e ragazze. Suo padre era un celebre medico e riservA? ai figli un’eccellente istruzione. Lo stesso padre incoraggiA? molto il suo talento per la musica, e Caroline potA� studiare a lungo. Ma la sua carriera finA� per limitarsi ai salotti ginevrini.
PiA? tardi sposA? Auguste Boissier, che era anche un violinista appassionato.

I viaggi le offrirono l’occasione di incontrare artisti rinomati. A Londra si fece ascoltare da Johann Baptist Cramer, il piA? celebre didatta della sua epoca, e a Parigi, durante le lezioni impartite alla figlia, Liszt suonA? anche alcune composizioni di Caroline.
Borghese e progressista Caroline da un lato difese l’importanza di una buona cultura, che lei stessa possedeva, come segno di pregevole sensibilitA�, ma rimase convinta che la musica fosse indispensabile ad una signora di buona educazione solo come talento da manifestare entro le mura domestiche.

La sua produzione musicale A? rimasta allo stato di manoscritti, che sono numerosi e si trovano conservati nella Biblioteca di Ginevra. MorA� nel 1836.

Di lei ci rimane questo diario, che ho voluto proporre in versione italiana: una testimonianza illuminante della tecnica pianistica e della��interpretazione musicale di Liszt.

Lascia un commento

writing a term paper